Carlo Giuliani

20 luglio 2001, Genova, riunione del G8. Nelle stanze dei palazzi del centro si riuniscono i Capi di Stato, fuori un movimento dalle mille anime protesta. C’è chi cammina con scudi di gomma riempiendo le strade di colori, al ritmo di una manifestazione festosa, chi coperto da una divisa totalmente nera avanza distruggendo tutto quello che trova sul suo cammino. La prima sessione del meeting inizia alle 15.00 e con lei la prima carica della polizia contro le “tute bianche”. Urla, lacrimogeni, scontri, barricate, feriti. E poi piazza Alimonda, gli scontri si fanno sempre più forti: due defender dei carabinieri rimangono intrappolati, uno riesce a scappare, l’altro è bloccato da un cassonetto. Dentro la vettura l’ausiliario Mario Placanica, si sente assediato, senza via di scampo. Estrae la pistola, spara due colpi, di fronte a lui c’è Carlo Giuliani. Sono le 17.27 e a Genova muore un ragazzo. 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s